Image

Su di noi

L’A.N.I.A.D. Sardegna è un’associazione onlus, senza fine di lucro, il cui acronimo significa “Associazione Nazionale Italiana Atleti con Diabete” sezione Sardegna
Nasce, in Italia nel 1990, ed in Sardegna nel 2006, grazie ad un gruppo di sportivi capitanati da Marcello Grussu, ed al supporto della diabetologia di Oristano. L’obiettivo dell’associazione è quello di diffondere una sana cultura dell’esercizio fisico e dello sport fra i soggetti diabetici, di tipo 1 e di tipo 2, al fine di migliorare il livello di consapevolezza e di educazione terapeutica, e quindi la qualità della vita delle persone con diabete.
Per raggiungere tali obiettivi, nel corso degli anni abbiamo organizzato eventi di vario tipo, manifestazioni sportive fra diabetici e non, convegni, incontri con le scuole e con la popolazione, campi scuola, un progetto fotografico...
Tutto ciò è stato possibile anche grazie alla collaborazione del Servizio della Diabetologia di Oristano, che si è sempre contraddistinta, per la sua attiva partecipazione a queste iniziative.
Altri importanti soggetti con i quali operiamo e cooperiamo sono le associazioni, di persone con diabete e non. Nel 2019 insieme ad altre 8 associazioni del territorio sardo, abbiamo dato vita alla federazione Rete Sarda Diabete, un’importantissima realtà che lavora per la nostra emancipazione, per il diritto alla salute e tutte le tematiche che ne sono correlate.

Perchè lo facciamo?

Perchè facciamo tutto questo? Bè quello che facciamo si chiama volontariato, e come tale lo facciamo proprio per il bene del prossimo.
Siamo consapevoli di quanto supporto e confronto serva alle persone con questa patologia, e per noi, prestare la nostra esperienza, la nostra energia, il nostro tempo, per realizzare i nostri progetti o pensarne di nuovi, significa fornire gli strumenti giusti per raggiungere una condizione di vita ottimale. E poi lo facciamo anche perché ci piace stare assieme, ormai l’associazione si è trasformata in famiglia, in amici, con i quali è piacevole trascorrere il tempo, ed elaborare nuovi progetti con nuovi stimoli.
Se vuoi farne parte anche tu, sarai il benvenuto, e ti accoglieremo a braccia aperte anche virtualmente :)

Diabete in cammino...prevenire e curare

“Diabete in cammino...prevenire e curare” è un’ultramaratona a tappe, nello specifico, percorriamo a piedi circa 120 km frazionati in 4 giorni.
Questa idea nasce a seguito di un’iniziativa già avviata dalla Diabetologia di Oristano: quella di camminare insieme ai pazienti per un’ora circa, due volta al mese.
A seguito di queste uscite, si creò autonomamente un gruppo di pazienti ed amici per continuare a camminare 3 volte la settimana.
Questo affiatamento ed entusiasmo, fece sviluppare una nuova idea: quella di portare , in prima persona, la testimonianza dell’importanza dell’esercizio fisico come strumento di terapia, nel territorio provinciale.
Allargare la rete delle persone informate su questo importante strumento era l’obiettivo, e questo fu anche possibile grazie al coinvolgimento delle amministrazioni e delle comunità dei paesi attraversati.
E così tra i mesi di Aprile e Maggio, prima, la provincia di Oristano, e da qualche anno, anche le altre province sarde, ci vedono percorrere sterrati, strade, campagne, per portare in prima persona la nostra esperienza ed i benefici che l’esercizio fisico, praticato con costanza, ci da.
Il gruppo è composto da circa 30 persone, diabetici e non, dal giovane al signore ultra settantenne, che insieme camminano per ore e ore, trovandosi a darsi sostegno l’un l’altro nei momenti di difficoltà.
Il programma giornaliero solitamente è: sveglia presto, partenza alle 8:30, pranzo al sacco, arrivo al paese di destinazione alla sera. Ore 20:30 cena tutti insieme per poi, nel dopo cena, riflettere sulla giornata, condividendo gli ostacoli e le conquiste che si sono affrontate.
Questo è reso possibile grazie ad uno staff medico preparato, dedito, e in prima linea nella terapia narrativa.

Campo scuola “Opportunity” 

Il campo scuola “Opportunity” è un campo in presenza, della durata di un fine settimana, dal venerdì alla domenica, aperto ai ragazzi dai 18 anni in su. 
Durante le tre giornate si alternano classi teoriche e pratiche. Quelle teoriche sono tenute da medici, come diabetologi, dietista e infermiere per parlare della gestione della terapia pre, durante e post allenamento. Mentre nelle lezioni pratiche, grazie ad istruttori e laureati in scienze motorie, ci si immerge nell’attività vera e propria, quindi surf, barca vela, oppure aerobica e yoga.
In queste giornate, l’obiettivo è rafforzare le conoscenze di un corretto autocontrollo e sviluppare un’adeguata strategia di management della terapia; oltre a, come sempre, sensibilizzare verso la pratica di una regolare attività fisica, istruendoli sul come trarre i maggiori benefici senza incorrere nel rischio di sviluppare Ipo e Iper glicemia.
Così durante i 3 giorni, grazie anche al supporto di una psicologa, si affrontano le paure, le incertezze, sia fisiche che psicologiche, per acquisire la consapevolezza del proprio diabete, imparando a conoscersi senza arrendersi. “Opportunity” vuole far vedere e trasformare il diabete in un’opportunità.

L’A.N.I.A.D. è nata per migliorare la qualità della vita delle persone diabetiche attraverso l’esercizio fisico:

1) Educando i diabetici e coloro che si occupano della loro cura sul ruolo dell’esercizio fisico nel migliorare la salute

2) Creando opportunità alla partecipazione ad attività ricreative ed amatoriali nell’ambito dello sport

3) Migliorando la capacità di autocontrollo ed autogestione fra i diabetici abili in attività sportiva.

4) Migliorando le conoscenze cliniche negli operatori sanitari che hanno rapporto con diabetici sportivi.

5) Promuovendo e supportando lo sviluppo di uno scambio di informazioni fra atleti diabetici.

6) Favorendo la nascita di diabetici-guida nel campo dello sport il cui modello di vita sia di esempio a tutti gli altri.

.......